Controlli antidroga dei Carabinieri nel cosentino, tre denunce

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Proseguono, senza sosta, i servizi di prevenzione predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Rende finalizzati al controllo del territorio e alla repressione dei fenomeni criminosi. L’attività di controllo è stata intensificata nel fine settimana e ha visto l’impiego di diverse pattuglie dell’Arma concentrate, in particolare, nel Comune di Acri.

Battute diverse piazze tra cui Piazza Purgatorio ed altri luoghi di ritrovo di giovani adolescenti con l’obiettivo primario di garantire la sicurezza di tutti i cittadini e di imprimere un freno all’attività di vendita di stupefacente.

I controlli a tappeto hanno consentito di deferire in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti tre giovani ragazzi, di cui due di nazionalità Afgana rispettivamente di 21, 27 e 31 anni i quali, a seguito di perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso, i primi due di 105 grammi di hashish; mentre il terzo di 25 gr di marijuana e un grammo di hashish.

Sequestrato anche l’occorrente per il confezionamento delle dosi da immettere sul mercato, come bilancini di precisione per pesare lo stupefacente.

Altre sei persone tutte d’età compresa tra 19 e 45 anni, sono state segnalate alla Prefettura di Cosenza, quali assuntori di sostanze stupefacenti poiché, a seguito di perquisizione personale, sono state sorprese in possesso di modiche quantità di droga per uso personale.

Proseguirà nei prossimi giorni, fa sapere l’Arma, la campagna di intensificazione dei controlli disposta dalla Compagnia Carabinieri di Rende per un deciso richiamo alla responsabilità e al rispetto delle regole adottate a tutela dell’incolumità e della salute pubblica e volti ad assicurare e prevenire ogni fenomeno di illegalità.