Crotone, armi, esplosivi e droga. Arresti e denunce

Crotone, maltrattava moglie e figli: allontanato dalla casaLa squadra mobile di Crotone unitamente ad equipaggi del reparto prevenzione crimine “Calabria Settentrionale” di Cosenza, nell’ambito del piano nazionale e transnazionale denominato Focus ‘Ndrangheta, a seguito di perquisizioni domiciliari  ha arrestato Salvatore La Forgia, nato a Crotone nel 1960, poiché presso il suo domicilio sono state rinvenute 59 cartucce per fucile di vario calibro, 5 cartucce per pistola 9×19,  6 cartucce calibro 9×21, 8 cartucce di vario calibro, 11 involucri di carta di colore marrone (cd. ‘’Cipolle’’ o ‘’Bombe Carta), polvere pirica per un peso complessivo oltre un chilo e 300 grammi.

L’arrestato, ultimati gli adempimenti di rito, è stato successivamente accompagnato presso la propria abitazione, al regime degli arresti domiciliari, a disposizione del magistrato di turno,. Ivan Barlafante, che coordina le indagini.

Nel corso della stessa operazione di Polizia Giudiziaria, sono stati denunciati alle competenti Autorità giudiziaria e amministrativa, rispettivamente S. L., crotonese, classe 1989, in atto sorvegliato speciale di pubblica sicurezza per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, dopo aver opposto resistenza nei confronti del personale di Polizia, è stato sottoposto a perquisizione personale e locale, che ha consentito il rinvenimento di gr. 1,3 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultata in una busta trasparente per alimenti.

Nella rete dei controlli della Polizia di Crotone finisce anche G. F., crotonese, classe 1989, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, la cui perquisizione a suo carico consentiva il rinvenimento di 2 dosi di sostanza stupefacente di tipo marijuana per un peso complessivo di 0.4 g, occultata dentro un trinciatabacco, nonché 2 piantine di marijuana contenute rispettivamente in due vasi, una delle quali di circa 20 cm di altezza e l’altra di 3 cm. Sia le armi che la sostanza stupefacente rinvenuta è stata sottoposta a sequestro penale.