Sequestrato stabilimento balneare a Strongoli. Una denuncia

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Sequestrato stabilimento balneare a Strongoli
I militari della Guarda di Finanza mettono i sigilli allo stabilimento balneare

STRONGOLI (CROTONE) – I finanzieri della Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Crotone hanno sequestrato a Strongoli uno stabilimento balneare abusivo e ne hanno denunciato il proprietario.

Lo stabilimento balneare sequestrato è composto da tre strutture in legno adibite a bar, servizi e magazzino e da un terreno per un’area complessiva di circa 3.000 metri quadrati.

Il valore della struttura ammonta a circa 800.000 euro. La struttura è stata realizzata senza le autorizzazioni per l’occupazione dell’area demaniale e in difformità ai permessi rilasciati dal Comune di Strongoli.

Lungo il perimetro del terreno sono stati anche trovati 100 blocchi in calcestruzzo di proprietà delle Ferrovie dello Stato, i quali, normalmente, vengono posti a protezione della rete ferroviaria nei punti dove la stessa corre in prossimità del mare.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM