Crotone in serie A, il sindaco Vallone propone un encomio

Carlomagno campagna novembre 2018
Crotone in serie A, il sindaco Vallone propone un encomio
Peppino Vallone, sindaco di Crotone

CROTONE – “Proporrò nella prossima riunione di Giunta l’assegnazione dell’Encomio Solenne, la massima onorificenza cittadina, al Crotone Calcio per quanto di meraviglioso realizzato per la nostra comunità. Encomio solenne che andrà a Raffaele e Gianni Vrenna, a Sasà Gualtieri, a Peppe Ursino, a tutta la dirigenza, al mister Juric ed a tutto lo staff tecnico, ai giocatori, naturalmente, a partire dal nostro capitano Claiton”.

E’ quanto afferma, in una dichiarazione, il sindaco di Crotone, Peppino Vallone. “A tutta la squadra, dalla dirigenza agli atleti – prosegue il sindaco – arriverà, attraverso l’encomio solenne, la gratitudine di tutta la comunità cittadina che in queste ore è stata già manifestata con la spontanea festa di popolo che ha salutato l’impresa della nostra squadra”.

“L’encomio, che pensiamo di consegnare in una cerimonia ufficiale nella Casa Comunale alla fine di questa straordinaria stagione sportiva, è un atto sentito e doveroso per quello che l’F.C. Crotone ha saputo realizzare e che travalica l’aspetto sportivo. In queste ore tutto il Paese, attraverso i media nazionali, sta conoscendo ed apprezzando la bella pagina che una squadra di una piccola città del sud ha saputo scrivere attraverso l’impegno e la passione”.

“L’immagine che il Crotone Calcio, ma anche la città ed i cittadini stanno offrendo – sostiene ancora il sindaco – sta commuovendo il paese. I rossoblù hanno dimostrato che la Calabria e il Sud in generale sono capaci di creare positività. Per questo l’impresa della squadra travalica l’aspetto sportivo per abbracciare quello sociale”.

“Attraverso l’encomio solenne vogliamo ringraziare la squadra, per aver fornito un elemento di riscatto per la nostra terra ma soprattutto per aver aperto la speranza verso il futuro della nostra comunità che avverte la gioia e la responsabilità di quanto è avvenuto in queste ore”.