Veliero con 70 migranti soccorso a Crotone, arrestati 3 scafisti ucraini


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

veliero-migrantiCROTONE – I finanzieri del Reparto operativo aeronavale di Vibo Valentia di stanza a Crotone insieme a mezzi della Guardia costiera, hanno soccorso 70 migranti a bordo di una barca a vela e arrestato, insieme alla squadra mobile, tre scafisti ucraini.

Un aereo portoghese impegnato nella missione Triton, ha individuato la barca che è stata raggiunta da un’unità della finanza mentre si dirigeva a Capo Colonna. L’imbarcazione, denominata Beata, sembrava una comune nave da diporto ma i finanzieri, grazie alla loro esperienza, hanno notato la linea di galleggiamento particolarmente bassa, segno della presenza di numerose persone a bordo.

A bordo, i militari hanno trovato 70 migranti tra cui donne e bambini, tutti stipati sottocoperta in condizioni disumane. Il veliero è stato condotto nel porto di Crotone dove i migranti sono stati accolti dal dispositivo predisposto dalla Prefettura. Gli scafisti hanno riferito di avere trasportato i migranti partendo dalla Turchia dietro il pagamento di circa 4000 dollari ciascuno.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER