Scarico acque reflue nel fiume Esaro, sequestro e denuncia

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

gommistaUn’area commerciale, servita da un sistema di scarico delle acque reflue privo delle necessarie autorizzazioni, è stata sequestrata a Crotone dalla Polizia di Stato che ha denunciato il proprietario.

Il sequestro che ha riguardato anche un immobile è stato fatto nell’ambito dei servizi di controllo condotti da personale della Questura, del Reparto prevenzione crimine Calabria e della Polstrada in collaborazione con gli specialisti dell’Arpacal.

Nel corso delle attività di controllo sull’area adibita ad attività di gommista, officina meccanica, falegnameria e restauro di mobili antichi, nessuna delle quali è risultata operativa, sono stati aperti quattro pozzetti delle acque allo scopo di effettuare una campionatura dei reflui che confluivano nelle acque del fiume Esaro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER