Crotone Chievo 1-0, morale della squadra risollevato

Black Friday Carlomagno novembre 2018
Budimir esulta dopo il gol in Crotone Chievo
Budimir esulta dopo il gol in Crotone Chievo

Il Crotone di Zenga ha battuto in casa il Chievo grazie a una rete di Budimir nel primo tempo e conquista tre punti che lo portano al quinto posto con 15 punti, davanti a Genoa e Verona e Spal. Morale della squadra risollevato dopo la serie negativa che durava da quattro turni.

Mister Zenga, che si è fatto espellere nel recupero, ha riconfermato il 4-3-3 che si è visto contro il Sassuolo. Un gioco aperto che ha divertito come aveva annunciato lo stesso “uomo ragno” alla vigilia: “Voglio una squadra che proponga gioco”.

“Sono felice per tutti – dice Zenga nel dopo gara – perché sono stati dieci giorni molto intensi. In campo i calciatori hanno mostrato la loro grande disponibilità e questo mi dà conforto per il futuro. La voglia e la determinazione dei calciatori ha permesso di avere un risultato positivo”.

“Ora – spiega – viene il difficile. Per mantenere questo livello dobbiamo allenarci tanto, sbagliare il meno possibile. Soprattutto dobbiamo pensare a noi senza guardare agli altri e portare più fieno in cascina. Basarsi su quello che fanno gli altri è come sentirsi dei perdenti”.

Per l’allenatore del Chievo Verona Rolando Maran il Crotone ha fatto meglio della sua squadra. “Per lo sforzo fatto nel secondo tempo meritavano il pareggio, invece torniamo a casa con niente”, dice il tecnico recriminando per una rete annullata a Inglese all’80’.

Secondo Maran l’errore del Chievo è stato quello di “essere andati dietro al Crotone e fatto quello che volevano loro. Abbiamo sofferto la prestazione anche fisica degli avversari e, soprattutto nel primo tempo, non siamo riusciti a mettere in campo una prestazione ottimale”. L’allenatore dei veneti non si appiglia ad episodi e riconosce che “oggi siamo andati vicini al risultato positivo se ci fosse stato dato il gol come buono, ma il giudizio non cambia: il Crotone ha fatto meglio di noi. Potevamo prenderci un pareggio che per reazione avremmo meritato, ma il Crotone ha fatto più di noi”.

TABELLINO

CROTONE: Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Barberis, Mandragora, Rohden (82’ Aristoteles); Trotta (73’ Tonev), Budimir (90′ Simy), Stoian. A disp.: Festa (GK), Viscovo (GK), Kragl, Suljic, Pavlovic, Faraoni, Cabrera, Crociata. All. Zenga

CHIEVO: Sorrentino; Cacciatore, Dainelli (77’ Hetemaj), Gamberini, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Rigoni (54’ Pucciarelli), Birsa; Inglese, Meggiorini (24’ Pellissier). A disp.: Seculin (GK), Confente (GK), Garritano, Stepinski, Gaudino, Cesar, Bani, Depaoli, Tomovic. All. Maran

Arbitro: Pairetto di Nichelino
Rete: 33’ Budimir (C)
Ammoniti: Ajeti (C), Bastien (CV), Gobbi (CV), Barberis (C), Mandragora (C), Birsa (CV), Dainelli (CV), Aristoteles (C)

Note: 91′ allontanato dalla panchina mister Zenga