Crotone, tre arresti nel fine settimana


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

carabinieri crotone  I Carabinieri del Comando provinciale di Crotone hanno arrestato nel fine settimana tre persone in distinte attività di controllo del territorio.

In città, i militari della compagnia di Crotone hanno arrestato un 30enne, nativo del Pakistan, ritenuto responsabile di estorsione, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, in viale Regina Margherita, dopo aver preteso denaro, con insistenza e minaccia, da parte dei passanti e dei gestori dei locali presenti, all’arrivo dei militari si è scagliato anche contro di loro, con minacce ed atteggiamenti oltraggiosi. Pertanto, è stato bloccato e tratto in arresto. Inoltre, accertamenti successivi, eseguiti presso il locale Ospedale Civile, l’hanno trovato positivo a test alcolemici e tossicologici.

I Carabinieri della Tenenza di Isola Capo Rizzuto hanno arrestato un 60enne del posto, già sottoposto agli arresti domiciliari, per evasione. I militari hanno accertato che il detenuto si è allontanato dalla propria abitazione in assenza di autorizzazioni. Su disposizione della competente autorità giudiziaria, è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

I militari della Stazione di Petilia Policastro, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno arrestato un 31enne del luogo per resistenza e guida in stato di ebbrezza. L’uomo, mentre era alla guida dell’autovettura proprietà della madre, alla vista dei militari, in evidente stato di ubriachezza è sceso dal veicolo e, senza alcun motivo, ha inveito contro di loro, minacciandoli e spintonandoli. Pertanto, è stato bloccato, arrestato e tradotto presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo presso la competente Autorità Giudiziaria.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER