Sversano liquami in un parco a Crotone, denunciati

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

liquamiAlcuni cittadini hanno notato e fotografato un autospurgo mentre sversava liquami scuri e maleodoranti all’interno del Parco Pignera di Crotone. Segnalato l’abuso alla centrale operativa del 112, è partita la caccia al mezzo che si è conclusa con la denuncia, da parte dei Carabinieri forestali, di quattro persone, presunti responsabili, tra cui l’autista del mezzo e l’amministratore di un’impresa del settore, per violazione norme in materia ambientale.

I militari, in base alle descrizioni dell’autospurgo e del conducente che risultavano collimanti, hanno avviato le indagini che hanno portato alla ricostruzione dell’intera vicenda.

E’ emerso, secondo quanto riferito dai carabinieri-forestali, che i liquami sversati, costituiti dai fanghi di decantazione di una ampia vasca esistente all’interno del parco Pignera, per motivi da accertare, sono stati smaltiti a poca distanza nello stesso parco. Senza quindi trasportarli al depuratore così come sarebbe previsto dalla normativa vigente.