Rapina pastore pakistano mentre pascola il gregge, in cella connazionale

Carlomagno campagna novembre 2018

pastore gregge pecoraEra intento a pascolare un gregge in località Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto quando è stato avvicinato da un uomo che, minacciandolo con un coltello, lo ha costretto a consegnargli uno smartphone e 150 euro in contanti. Il fatto è stato denunciato mercoledì da un pastore pakistano di 26 anni ai carabinieri della tenenza locale. Secondo il racconto del pastore extracomunitario, il responsabile della rapina ha agito a volto scoperto e, dopo avere ottenuto il telefono e la somma di denaro, si è dato alla fuga nelle campagne circostanti.

A stretto giro di indagini, i militari della Tenenza di Isola Capo Rizzuto sono risaliti al presunto responsabile fermando un cittadino pakistano di 32 anni con l’accusa di essere l’autore della rapina compiuta ai danni del suo connazionale.

L’uomo, A. A., è stato trovato in possesso dello smartphone sottratto al pastore, oltre che del coltello utilizzato per minacciarlo. Il fermato è stato portato nel carcere di Crotone.