Picchiano e rapinano connazionale, in carcere due rumeni

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

carabinieri crotoneDue rumeni di 25 e 42 anni sono stati arrestati dai carabinieri di Cutro con l’accusa di rapina aggravata, commessa ai danni di un loro connazionale a Isola Capo Rizzuto (Crotone).

I due, dopo essersi introdotti nell’abitazione della vittima, l’avrebbero picchiato e successivamente gli avrebbero sottratto 1.600 euro in contanti, una bicicletta, un telefono cellulare ed un pacco di sigarette.

Ringraziandoti per il seguito, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

Le indagini dei carabinieri, hanno consentito di rintracciare i due soggetti e recuperare la refurtiva. Al termine delle formalità di rito, il pm di turno ha disposto la traduzione degli arrestati presso il carcere di Crotone.

Un altro arresto per furto a Isola. Si cercano altre sei persone

I carabinieri della Tenenza di Isola Capo Rizzuto hanno arrestato un 21enne rumeno, per tentato furto aggravato e porto di arma da fuoco clandestina.

In particolare i militari sono intervenuti presso la struttura ricettiva “Il Cavallino” in località Capo Piccolo per un furto in atto. Sul posto, hanno sorpreso 7 individui che, alla vista dei militari, si sono dati alla fuga per le campagne circostanti, facendo perdere le loro tracce.

Sul luogo sono state trovate e sottoposte a sequestro due autovetture, un’Alfa Romeo 145 ed una Ford Galaxy, entrambe utilizzate dai malviventi. All’interno di una di esse è stata rinvenuta e sequestrata una pistola Beretta calibro 6,35 con matricola punzonata e con il serbatoio contenente otto cartucce. Le perquisizioni domiciliari hanno consentito di rinvenire e sequestrare ulteriori dieci cartucce dello stesso tipo di quelle già trovate.
Gli altri coautori del furto sono in corso di identificazione.