Omicidio Giuseppe Caterisano, convalidato l’arresto del nipote killer

Il ragazzo è stato trasferito presso l'Istituto penale minorile di Catanzaro. L'imprenditore freddato sull'uscio di casa lo scorso 8 marzo

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
La vittima Giuseppe Caterisano Omicidio Caterisano, nipote killer trasferito al minorile di Catanzaro
La vittima Giuseppe Caterisano

E’ stato convalidato l’arresto del sedicenne accusato di aver ucciso lo scorso 8 marzo, a Isola Capo Rizzutolo, lo zio Giuseppe Caterisano. I carabinieri di Crotone lo hanno ora trasferito presso l’Istituto penale minorile di Catanzaro.

Il Giudice, condividendo l’impianto accusatorio della Procura per i Minorenni a seguito delle indagini svolte dai carabinieri del Comando Provinciale di Crotone, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto appunto la traduzione del minore presso l’Istituto penale minorile del capoluogo.

Il ragazzo nel pomeriggio dell’8 marzo bussò a casa dello zio in località Capobianco e lo freddò con alcuni colpi di pistola calibro 9 clandestina, arma fatta poi ritrovare dallo stesso giovane. Il ragazzo aveva confessato l’omicidio, all’origine del quale ci sarebbero dissidi economici familiari.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER