Violazione della sorveglianza, resistenza ed evasione, tre arresti a Crotone

Carlomagno campagna Fiat 500 aprile 2019

Violazione della sorveglianza, resistenza ed evasione, tre arresti a CrotoneE’ di tre arresti il bilancio dell’attività dei carabinieri di Crotone, due in città e uno a Isola Capo Rizzuto. Il primo a finire in manette è un sorvegliato speciale di 25 anni. Il giovane, dopo aver danneggiato alcune fioriere poste sul lungomare cittadino, è stato rintracciato dai militari della locale compagnia e posto ai domiciliari. Dovrà rispondere di danneggiamento e violazione degli obblighi di sorveglianza.

I militari della stazione pitagorica hanno inoltre dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Crotone a carico di un 60enne del luogo. L’uomo dovrà espiare un residuo di pena, poiché riconosciuto colpevole di violenza a pubblico ufficiale, commesso nel 2012. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione, in regime di detenzione domiciliare.

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto, a seguito di apposito servizio finalizzato al controllo delle persone sottoposte a misure restrittive, hanno arrestato un 32enne del luogo che, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, all’atto del controllo non era in casa. Il giovane è stato sorpreso dai militari mentre circolava a bordo della propria autovettura per le vie cittadine. Terminate le formalità di rito, l’arrestato è stato risottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.