Asportano sabbia e pietre dai fondali del fiume “Tacina”, arrestati

In cinque sono finiti ai domiciliari dopo aver prelevato inerti dal greto del fiume "Tacina", nel territorio del comune di Petilia Policastro. Altre tre denunciate.


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
deviazione alveo fiume
Archivio

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro hanno arrestato cinque persone, denunciandone in stato di libertà altre tre, con l’accusa di furto di materiale inerte, modificazione dello stato dei luoghi, invasione di terreno demaniale e deturpamento bellezze naturali.

I militari hanno sorpreso i cinque mentre asportavano materiale inerte dal greto del fiume “Tacina”, utilizzando una pala meccanica e quattro camion che sono stati sottoposti a sequestro. Le cinque persone coinvolte, su disposizione della Procura della Repubblica di Crotone, sono state poste agli arresti domiciliari.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER