59 clandestini in barca a vela a Crotone. Arrestati due scafisti

Carlomagno Faro istituzionale
59 migranti a Crotone, arrestati due scafisti
Archivio

Una barca a vela con 59 migranti a bordo è stata intercettata dagli uomini della Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Crotone dopo che si era incagliata vicino a Isola Capo Rizzuto. Due ucraini, di 29 e 32 anni, ritenuti gli scafisti, sono stati fermati mentre tentavano di raggiungere Crotone per fare perdere le proprie tracce. Sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

L’attività è iniziata nella notte a seguito della presenza di alcuni migranti segnalati a poca distanza dalla spiaggia di Soverato. E’ partita la perlustrazione in mare che ha consentito di individuare il natante utilizzato incagliato a poca distanza dalla spiaggia.

I migranti rintracciati a terra, tutti maschi e presumibilmente adulti, hanno dichiarato di essere di nazionalità pachistana e di essere salpati qualche giorno addietro dalla Turchia.

Tutti i clandestini – che in genere pagano ai trafficanti fino a 5 mila euro a testa per il viaggio dalle coste turche a quelle italiane -, sono stati trasferiti al Centro Sant’Anna per le operazioni di identificazione e l’acquisizione di elementi utili a chiarire le responsabilità degli ucraini arrestati.