Preparatore del Crotone precipita sulle Alpi e muore. Società sconvolta

Incidente durante una battuta di caccia in Piemonte. Sergio Mascheroni, già preparatore del Milan, è caduto per una quarantina di metri in un canalone. Vrenna: "Dolore e sgomento"

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019
Sergio Mascheroni

Il preparatore atletico del Crotone calcio, Sergio Mascheroni, 43 anni, originario di Como, è morto oggi durante una battuta di caccia sulle montagne della valle Antrona, nella provincia piemontese del Verbano-Cusio-Ossola.

Mascheroni, che in passato è stato preparatore anche del Milan oltre che del Foggia, sarebbe precipitato per una quarantina di metri in un canalone. Con lui c’era anche il padre.

L’incidente è avvenuto nella zona di Cheggio, un alpeggio che si trova a oltre 1.500 metri nel territorio del Comune di Antrona Schieranco. Il corpo senza vita dell’uomo è stato recuperato dalle squadre del soccorso Alpino e dai militari del SAGF della Guardia di finanza di Domodossola.

La società Fc Crotone: “Tragedia immane”
“Perdiamo uno della nostra famiglia. Con il cuore pieno di dolore siamo costretti a dare una notizia che non avremmo mai voluto apprendere”, scrive sul suo sito il Crotone Football club. “Il nostro preparatore atletico, Sergio Mascheroni, ci ha lasciati improvvisamente a seguito di una tragica fatalità questa mattina a Cheggio.

“Non riusciamo a credere a quanto accaduto – dice il presidente Gianni Vrenna – non ci sono parole, proviamo tanto dolore e sgomento. In un momento così triste il nostro pensiero va alla famiglia di Sergio”.

“Siamo attoniti, senza parole e non riusciamo ad esprimere tutto il nostro dolore. Ci stringiamo tutti alla famiglia di Sergio. Il presidente, il direttore generale, i calciatori, i dipendenti e tutta la società piangono Sergio, uomo straordinario, professionista eccezionale”, conclude la società calcistica.

Il cordoglio del Milan