Coronavirus, a spasso anziché a casa: prime denunce a Crotone

I denunciati circolavano per le vie cittadine senza alcun comprovato motivo. Denunciato anche il titolare di un centro scommesse che ha aperto l'esercizio quando doveva stare chiuso


I carabinieri di Crotone, nell’ambito dei servizi volti alla tutela della salute pubblica tramite il rispetto delle nuove misure, hanno denunciato, in due distinti controlli, sette persone di Crotone per l’inosservanza del decreto del presidente del Consiglio dei ministri inerente l’emergenza Coronavirus.

I denunciati circolavano per le vie cittadine senza alcun comprovato motivo. A Isola di Capo Rizzuto i militari della locale Tenenza hanno denunciato un 61enne del luogo perché, titolare di un centro scommesse, ne manteneva l’apertura nonostante il divieto disposto dal noto decreto.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb