Processo “Aemilia 1992”, il pm chiede 4 ergastoli

Carlomagno Jeep Renegade Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
Nicolino Grande Aracri
Nicolino Grande Aracri

La pm della Dda Beatrice Ronchi ha concluso in tribunale a Reggio Emilia la requisitoria del processo ‘Aemilia 1992’ chiedendo la condanna all’ergastolo per tutti e quattro gli imputati che hanno scelto il rito ordinario.

Alla sbarra il boss Nicolino Grande Aracri (recluso nel carcere di Opera, l’unico videocollegato), Angelo Greco, Antonio Ciampà e Antonio Le Rose, accusati di omicidio volontario, premeditato e aggravato del metodo mafioso nei confronti di Nicola Vasapollo, 33enne di Cutro, assassinato il 21 settembre 1992 a Reggio Emilia e di Giuseppe Ruggiero, 35enne cutrese, ammazzato da quattro uomini travestiti da carabinieri il 22 ottobre ’92 a Brescello. La sentenza è prevista per il 17 luglio. (Ansa)

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb