Il gip vieta la movida a giovani coinvolti in una rissa

Per otto giovani il giudice di Crotone ha disposto l'obbligo di dimora ed il divieto di uscire da casa dalle 20 alle 6 del mattino. Si erano azzuffati in un locale sul lungomare

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

lite rissa

Niente movida notturna per gli otto giovani, di età compresa tra i 25 ed i 18 anni, che il 4 luglio scorso hanno dato vita ad una violenta rissa per futili motivi in un locale sul lungomare di Crotone.

Il gip del Tribunale di Crotone ha disposto per loro l’obbligo di dimora ed il divieto di uscire da casa dalle 20 alle 6 del mattino. E’ questa la ‘punizione’ comminata a carico dei protagonisti della rissa.

In quell’occasione la Polizia, tramite la Squadra mobile e la Squadra volante, identificò e denunciò 10 persone Le persone coinvolte nella rissa avevano anche riportato lesioni giudicate guaribili tra i 5 ed i 15 giorni.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER