Barcone in fiamme a largo di Crotone, morti tre migranti

L'incendio sarebbe avvenuto a causa dell'esplosione del serbatoio di carburante. Ci sono 5 feriti, di cui due gravi. Feriti pure alcuni finanzieri.

Carlomagno Jeep Renegade Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

Tre migranti sono morti e alcuni sono rimasti feriti a bordo di un barcone andato in fiamme a causa dello scoppio del serbatoio del carburante. La tragedia è avvenuta al largo della costa di Crotone durante le operazioni di trasbordo su una motovedetta di soccorso. Ci sarebbe un disperso. La Prefettura di Crotone ha fatto sapere che i morti sono una donna e due uomini.

A bordo del barcone, sempre secondo la Prefettura, viaggiavano in tutto 21 migranti. Altri 13 erano sbarcati nella notte a Sellia Marina, dove il barcone era stato intercettato da una motovedetta della Guardia di finanza che aveva iniziato a scortarla verso il porto di Crotone.

Oltre alle vittime, ci sono cinque feriti. Due di loro hanno riportato gravi ustioni e trasferiti in elisoccorso all’ospedale di Catanzaro. Feriti anche due militari della Guardia di finanza che stavano operando l’attività di soccorso.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb