Cirò Marina, danneggiate due auto della Polizia municipale. Una denuncia


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Due auto della Polizia municipale sono state danneggiata la notte scorsa a Cirò Marina. Le vetture, parcheggiate davanti agli uffici della polizia locale, hanno subito la rottura dei parabrezza e dei lunotti posteriori. Lo rende noto il sindaco, Sergio Ferrari, che ha denunciato l’accaduto ai carabinieri.

I militari hanno rintracciato e denunciato una persona probabilmente collegata al gesto e pare certo a un altro danneggiamento in una scuola fatto poco prima. Il vandalo ha agito con una mazza e col volto travisato.

“La cosa pubblica è di tutti – ha detto il sindaco Ferrari – e tutti dovremmo averne cura come fosse nostra. L’amarezza di queste ore sarà linfa, oggi e domani. per continuare sempre più decisi nella realizzazione dei nostri programmi amministrativi”.

Questa notte, i Carabinieri della Compagnia di Ciró Marina sono intervenuti in Piazza Kennedy dove, nei pressi del palazzo municipale, erano state danneggiate le due autovetture della polizia locale. Sebbene ancora sconosciuti i motivi di tale gesto, pare che l’episodio possa essere collegato ad un’analoga vicenda di danneggiamento avvenuta poco dopo, all’interno dell’Istituto tecnico commerciale “G. Gangale”.

Al momento, i militari dell’Arma hanno deferito un giovane che, immediatamente dopo il danneggiamento del citato istituto scolastico, portava con sé una mazza da baseball. Sequestrato anche un mefisto. Indagini in corso dei Carabinieri di Cirò Marina per accertare movente e chi siano gli altri responsabili degli atti vandalici.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM