Piscina Crotone, a giudizio ex sindaco con due ex assessori e altri

Lo ha deciso il gup. I reati contestati all'ex sindaco Pugliese ed alle altre persone coinvolte nell'inchiesta sono, a vario titolo, abuso d'ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Ugo Pugliese nuovo sindaco di Crotone
L’ex sindaco di Crotone Ugo Pugliese

L’ex sindaco di Crotone, Ugo Pugliese e gli ex assessori Giuseppe Frisenda e Salvatore De Luca sono stati rinviati a giudizio nell’ambito dell’inchiesta sull’affidamento della gestione della piscina olimpionica. Il rinvio a giudizio è stato disposto dal Gup di Crotone, Romina Rizzo.

Il rinvio a giudizio riguarda anche gli ex dirigenti comunali Giuseppe Germinara e Gianfranco De Martino e i rappresentanti del consorzio sportivo Daippo, affidatario della gestione della piscina, Daniele Paonessa e Emilio Ape.

Secondo la Procura della Repubblica di Crotone, il Comune nel 2018 avrebbe affidato in gestione ai privati la piscina senza procedere ad una regolare gara d’appalto e senza pretendere dallo stesso consorzio il pagamento delle utenze.

I reati contestati all’ex sindaco Pugliese ed alle altre persone coinvolte nell’inchiesta sono, a vario titolo, abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Il processo inizierà davanti al Tribunale di Crotone in composizione collegiale il prossimo 21 aprile. L’inchiesta, nel novembre 2019, portò alle dimissioni di Pugliese da sindaco, con il conseguente scioglimento del Consiglio comunale.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM