Cinque comuni crotonesi in “zona rossa rafforzata”


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Nino Spirlì

A Cirò, Cirò Marina, Cutro, Mesoraca e Roccabernarda, tutti comuni della provincia di Crotone, nei giorni 3, 4 e 5 aprile, sarà in vigore la “zona rossa rafforzata” e saranno limitati gli spostamenti ai fini del contenimento della diffusione del Covid-19. Lo prevede un’ordinanza firmata oggi dal presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì.

Il provvedimento è stato preso, riferisce una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale, in seguito all’interlocuzione con il direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Crotone, con il prefetto e con i sindaci dei Comuni interessati.

Nei prossimi 3 giorni, è scritto nell’ordinanza, nei 5 comuni “non è consentito lo spostamento di cui all’art. 1 comma 4, primo periodo, del Decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. Inoltre, dalle ore 20 alle ore 5 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute”.

Nell’ordinanza si raccomanda “fortemente, per la restante parte della giornata, di non spostarsi, salvo che per esigenze lavorative, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. Dalle ore 5 fino alle ore 20 è consentita la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze, e la consegna a domicilio”.

Infine è vietato alle persone fisiche residenti nei 5 comuni “di spostarsi per raggiungere le seconde case, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM