Sequestrate nel crotonese oltre 8mila mascherine non a norma


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Archivio

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Crotone ha attuato una mirata azione di controllo per interventi volti all’individuazione di articoli commercializzati in violazione delle disposizioni normative in materia di sicurezza dei prodotti che ha portato al sequestro di oltre 8.100 mascherine generiche.

L’azione è stata posta in essere dal comparto Anti Terrorismo – Pronto Impiego del Gruppo, all’esito di una preliminare attività di controllo economico del territorio – servizio peculiare della Guardia di Finanza – attraverso il ricorso alle banche dati in uso al Corpo e il riscontro dei dati ottenuti tramite mirati sopralluoghi.

È scattata dunque l’operazione delle Fiamme Gialle, nei confronti di un supermercato situato nel comune di Isola di Capo Rizzuto, che ha consentito ai Finanzieri di constatare la presenza, tra gli scaffali in esposizione, di numerosi imballaggi contenenti mascherine messe in vendita ma prive delle necessarie indicazioni in lingua italiana per i consumatori.

La violazione al Codice del Consumo accertata ha portato al sequestro amministrativo dei prodotti e alla segnalazione, per la successiva irrogazione di sanzioni amministrative pecuniarie, del titolare dell’esercizio commerciale alla locale Camera di Commercio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER