Serie B, Crotone Vicenza 0-1. Scida terra di conquista per gli ospiti


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Il tiro di Giacomelli che porta il Vicenza in vantaggio

Una situazione di classifica difficile per entrambe le formazioni dà vita ad una gara “sporca” ma equilibrata nel primo tempo, che si evolve purtroppo in una brutta prestazione degli squali nella ripresa: lo Scida diventa terra di conquista di tre punti preziosissimi per il Vicenza.

Tre novità nel 4.3.3 iniziale di Marino: Cuomo, Estevez e Oddei. Nessuna sorpresa nel 4.2.3.1 di Brocchi. Primo tempo avaro di emozioni e complicato ulteriormente dal vento: la prima occasione è al 19′ quando Diaw si accentra e riesce a calciare con Festa che si accartoccia sulla destra e para. Due minuti più tardi Estevez – positiva la sua prova – recupera palla e tira da fuori area: Grandi si salva in corner.

Poi al 37′ Zonta conclude di destro da ottima posizione ed è provvidenziale la deviazione di Canestrelli a salvare la propria porta. É l’ultimo spunto di un primo tempo in cui rimangono da segnalare solo due gialli per simulazione a Ranocchia e Oddei. Marino inizia la ripresa con Maric al posto di Kargbo, e la punta croata si rende subito pericolosa con un tiro dall’interno dell’area su cross di Estevez deviato in corner.

Ma il Vicenza guadagna campo minuto dopo minuto e ci vuole un super Festa a impedire il gol a Calderoni (57′). Al 65′ è Giacomelli ad andare a segno con un bel tiro sotto l’incrocio ma la terna ravvisa subito il fuorigioco poi confermato dal VAR: è il preludio del gol che arriva un minuto più tardi con l’esterno Veneto che raccoglie l’assist dalla destra e indisturbato trova la rete dello 0-1.

Marino prova a dare la scossa cambiando entrambi gli esterni, protagionisti di una prestazione opaca: dentro Giannotti e Molina per Nedelcearu e Sala, ma la reazione dei rossoblù non arriva e non ci sono particolari occasioni da segnalare se non un tiro del solito Giacomelli che ci prova direttamente su calcio piazzato con la sfera di poco sopra la traversa (81′) e una sanguinosa palla persa da Cuomo senza, per fortuna, ulteriori conseguenze. La gara si trascina così senza emozioni verso il 90′ per l’ennesima sconfitta. É notte fonda in casa rossoblù, ma bisogna trovare al più presto il modo per riaccendere la luce.

CROTONE: Festa; Nedelcearu (28’st Giannotti), Canestrelli, Cuomo, Sala (28’st Molina); Estevez, Benali, Donsah (12’st Zanellato); Oddei (37’st Borello), Mulattieri, Kargbo (1’st Maric). A disp. : Saro (GK), Pasqua (GK), Paz, Vulic, Mondonico, Cuomo, Rojas, Schirò. All. Marino

VICENZA: Grandi; Bruscagin, Brosco, Padella, Calderoni (37’st Sandon); Zonta, Ranocchia (37’st Taugourdeau); Di Pardo (28’st Pontisso), Proia (18’st Meggiorini), Dalmonte (18’st Giacomelli); Diaw. A disp. : Bresolin (GK), Pizzignacco (GK), Ierardi, Paoloni, Rigoni, Longo. All. Brocchi

ARBITRO: Giua di Olbia
MARCATORI: 22’st Giacomelli (V)
AMMONITI: Ranocchia (V), Oddei (C), Benali (C), Zonta (V)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER