Serie B, altra sconfitta interna del Crotone. 1-2 con la SPAL

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
La prima rete della SPAL allo Scida

Il Crotone non riesce ad interrompere il filotto di risultati negativi e nonostante un’altra buona prestazione rimedia la terza sconfitta consecutiva. Marino conferma modulo e uomini della sfortunata trasferta di Terni, Clotet deve fare a meno di Colombo (rimpiazzato da Melchiorri) e Vicari squalificati, ma ritrova capitan Viviani in mezzo al campo.

La gara parte, per l’ennesima volta, in salita per gli squali: già al 2′ Melchiorri con un destro imparabile dal limite mette il pallone nel sette per il gol dello 0-1. Gli uomini di Marino reagiscono subito collezionando occasioni e tentando di rimettere il risultato in equilibrio. Al minuto 11 assist illuminato di Vulic per Mulattieri che, in spaccata, arriva sulla palla con una frazione di secondo di ritardo.

Tre minuti più tardi Zanellato mette al centro di testa con il numero 9 che pareggia prima che l’arbitro annulli per fuorigioco. Al 16′ Capradossi devia in angolo con un sospetto tocco di mano ma il direttore di gara non opta per la massima punizione. Tra 19′ e 21′ gli uomini di Marino vanno ancora vicinissimi alla rete, prima con un forte e preciso tiro di Vulic a giro che sfiora il palo alla sinistra di Pomini, poi con la gran risposta del portiere romagnolo alla bella conclusione da fuori di Molina.

Rare le il ripartenze degli ospiti: al 27′ D’Orazio spara alta la palla del possibile raddoppio, poi al 28′ si torna nell’altra zona d’attacco e la conclusione di Giannotti viene neutralizzata dal numero uno della Spal, ma soprattutto al 29′ Maric da due passi non riesce a deviare la palla in rete su invito di testa di Mulattieri. L’ultimo sussulto è ancora del centravanti di casa di proprietà dell’Inter che si mette in proprio, parte da centrocampo e si invola verso la porta avversaria superando tre avversari: tiro respinto e si va al riposo sullo 0-1.

Nella ripresa non c’è neanche il tempo di riorganizzare l’assalto che arriva il raddoppio degli ospiti con Mancuso che di testa, su corner dalla destra di Viviani, mette alle spalle dell’incolpevole Festa. Il colpo sarebbe da KO ma il Crotone non vuole arrendersi e al 56′ manda in campo Benali e Sala: subito protagonisti i nuovi entrati con il centrocampista che inventa dalla destra e l’esterno che colpisce di testa a botta sicura ma il portiere ospite compie l’ennesimo grande intervento della giornata.

Poi anche l’arbitro ci mette del suo non fischiando al 70′ l’intervento apparso falloso su Mulattieri, che riesce comunque a scoccare un diagonale ravvicinato neutralizzato da un altro strepitoso intevento di Pomini. Ancor più chiaro pare il fallo in area spallina al 74′, quando Estevez viene abbattuto a due passi dal signor Sozza che fa inspiegabilmente cenno di proseguire, decisione non sovvertita neppure dal VAR. Il match volge al termine e Marino si gioca le carte Kargbo e Oddei (76′).

Prima l’italo-ghanese sfiora il palo con una bella traiettoria dal limite (85′), poi l’attaccante della Sierra Leone trova il gol dell’1-2 con un tiro potente da dentro l’area (88′), infine proprio al 90′ Kargbo va via sulla sinistra e mette al centro per Oddei che arriva di testa ma manda alto sopra la traversa, ponendo fine alle speranze di una più che meritata rimonta rossoblù. Ora c’è solo da lavorare sodo, dando continuità alle ottime prestazioni degli ultimi 180 minuti, ma invertendo immediatamente – sin dal match di Cremona di venerdì prossimo alle ore 18 – il trend dei risultati.

CROTONE: Festa; Nedelcearu, Canestrelli, Paz (31’st Kargbo), Molina; Giannotti (11’st Sala), Estevez, Vulic (31’st Oddei), Zanellato; Maric (11’st Benali), Mulattieri. A disp.: Contini (GK), Saro (GK), Cuomo, Mondonico, Rojas, Donsah, Schirò, Borello. All. Marino

SPAL: Pomini; Dickmann, Peda (26’st Heidenreich), Capradossi, Celia; Viviani, Da Riva; Seck (1’st Esposito), Mancosu, D’Orazio (21’st Ellertsson), Melchiorri (17’st Rossi). A disp.: Seculin (GK), Coccolo, Mora, Zuculini, Nador Folli, Tripaldelli, Crociata, Piscopo. All. Clotet

ARBITRO: Sozza di Seregno
MARCATORI: 2’pt Melchiorri (S), 4’st Mancosu (S), 43’st Kargbo (C)
AMMONITI: Capradossi (S), Canestrelli (C)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER