Evasione fiscale, sequestrati beni per 1,8 milioni a un imprenditore


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Guardia di finanza Crotone 2

Beni mobili e immobili, quote societarie e disponibilità finanziarie per un ammontare complessivo pari ad oltre 1,8 milioni di euro sono stati sequestrati dai Finanzieri del Comando Provinciale di Crotone a un imprenditore 62enne di Cirò Marina (KR), denunciato per omessa ed infedele dichiarazione fiscale.

Il provvedimento cautelare, emesso dal Giudice per le indagini Preliminari del locale Tribunale su richiesta della Procura della Repubblica pitagorica, scaturisce da una verifica fiscale eseguita dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Crotone nei confronti di una società di capitali operante nel settore del commercio di prodotti elettronici con punti vendita in Cirò Marina, Cariati e Rossano.

L’attività ispettiva eseguita dalle Fiamme Gialle ha consentito di accertare come l’impresa in parola:

– per l’anno 2017, abbia registrato solo una piccola parte degli scontrini fiscali emessi ai propri clienti occultando, così, la base imponibile utilizzata per il calcolo delle imposte ed evadendo di conseguenza, tra iva e ires, complessivi cinquecento ventimila euro;

– per l’anno 2018, abbia omesso di dichiarare al fisco un’imposta dovuta ai fini dell’iva pari ad un milione e trecento cinquanta mila euro.

Il decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca, anche “per equivalente”, di beni nella disponibilità dell’indagato è stato eseguito nelle province di Crotone e Cosenza ove insistono i predetti punti vendita.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER