Vincita da 5 milioni col gratta e vinci “Il Miliardario Maxi”


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Vincita milionaria in Calabria al “Gratta e vinci”. È accaduto a Crotone, nel Bar Gerace in via XXV Aprile, dove un fortunato vincitore ha acquistato un biglietto da venti euro del “Il Miliardario Maxi” ed ha intascato la cifra da capogiro di ben 5 milioni di euro.

Sono stati gli stessi titolari del bar a pubblicare la notizia della vincita su Facebook, anche se non sanno chi possa essere il fortunato vincitore, né ricordano quando sia stato venduto il tagliando se non che l’acquisto sarebbe avvenuto diverse settimane fa. Una vincita straordinaria, in quanto sono solo 4 sono i biglietti da 5 milioni nel lotto iniziale di biglietti (37.440.000) e le probabilità di vincita sono di una su 9.360.000 biglietti.

“Speriamo che il vincitore milionario, prima o poi, si faccia vivo e speriamo anche di aver aiutato qualcuno in difficoltà” ha detto Luca Gerace, titolare della ricevitoria che confessa “non so davvero chi possa essere anche perchè il biglietto è stato venduto nel periodo natalizio ma la vincita è stata registrata sui sistemi telematici dei Monopoli di Stato il 26 gennaio scorso”. Una ricevitoria fortunata questa di Crotone visto che sempre in quella rivendita è stato venduto anche il biglietto della Lotteria Italia con il quale il 6 gennaio sono stati vinti 20 mila euro mentre in passato c’era stata una vincita da 500 mila euro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER