Scoperto deposito con chili di droga e armi clandestine, un arresto

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Una importante attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti è stata portata a termine nel capoluogo dalla Squadra Mobile della Questura di Crotone, con l’individuazione di un deposito di significativi quantitativi di eroina, cocaina, hashish e marjuana, nonché di armi da fuoco clandestine, che ha portato all’arresto di un giovane crotonese di 19 anni.

Gli operatori della Squadra Mobile, nel corso di mirati servizi effettuati nel quartiere Fondo Gesù, hanno notato i movimenti di un soggetto sospetto il quale, alla loro vista, ha cercato di allontanarsi velocemente, venendo però subito raggiunto e bloccato.

Durante la breve fuga, il giovane ha tentato di disfarsi di un borsello e di due involucri contenenti diverse dosi di eroina, già confezionate per essere cedute. All’interno del borsello, sono state trovate alcune chiavi di accesso a due locali situati nel piano sotterraneo di un edificio della zona.

Con l’ausilio delle unità cinofile antidroga e anti esplosivi del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e della Questura di Vibo Valentia, sono stati perquisiti i due locali, ed all’interno è stato rinvenuto un vero e proprio deposito di droga; diversi involucri contenenti, in totale, circa 2,5 kg di eroina, 150 grammi di hashish, 23 grammi di cocaina e 376 grammi di marjuana, oltre a due bilancini elettronici. Inoltre, sono state rinvenute due pistole semiautomatiche calibro 7, 65 con matricole abrase, e 130 cartucce di vario calibro.

Il materiale rinvenuto è stato sequestrato, ed il giovane, tratto in arresto per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di armi clandestine, è stato associato presso la locale casa circondariale, e posto a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.