Nuovo agguato a Gallina. Ferito un imprenditore


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

REGGIO CALABRIA - Nuovo agguato a Gallina. Ferito un imprenditore, Sebastiano MorabitoREGGIO CALABRIA – Un imprenditore, Sebastiano Morabito, 50 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato ferito stamani in un agguato a Reggio Calabria. Contro l’uomo, secondo una prima ricostruzione, sarebbero stati sparati alcuni colpi con una carabina all’indirizzo della testa, uno dei quali lo ha ferito all’orecchio sinistro. L’uomo è stato portato in ospedale. Non sarebbe in pericolo di vita.

L’agguato è avvenuto nel quartiere Gallina, a sud della città. L’uomo era a bordo della sua auto, una Opel Corsa, ferma ad un distributore di carburante quando qualcuno ha sparato. Le indagini sono condotte dai carabinieri del Comando provinciale che indagano a 360 gradi. Sconosciuto al momento il movente del tentato omicidio.

Sempre nel quartiere Gallina, il 15 febbraio scorso, un altro imprenditore, Giovanni Vilasi, 51 anni, già noto alle forze dell’ordine, era stato ucciso col alcuni colpi di pistola sparati da una persona mentre la vittima usciva da una pasticceria. Gli investigatori stanno cercando di verificare se i due fatti possano essere collegati.

Il quartiere Gallina, dopo l’omicidio Vilasi, è stato fortemente attenzionato dalle forze dell’ordine. Numerosi i blitz che hanno portato in carcere alcune persone con perquisizioni e sequestri di armi. Sono tutt’ora in corso controlli a tappeto per rimettere “ordine” in una frazione a sud (e in tutta la città) segnato dalla ripresa di guerre di mafia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER