Proteste dei minori migranti non accompagnati ospiti a Reggio


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Proteste dei minori migranti non accompagnati ospiti a Reggio
Le proteste dei migranti minori a Reggio Calabria (Ansa)

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 25 SET – Un gruppo di minori migranti non accompagnati ospitati in una struttura sportiva di Reggio Calabria, meglio nota in città come “lo Scatolone”, ha inscenato stamani una nuova protesta, poi rientrata, per chiedere di poter andare via sollecitando, inoltre, l’invio di vestiario di ricambio, cibo migliore, prodotti per l’igiene e qualche bagno chimico.

I manifestanti si sono asserragliati all’interno del centro di prima accoglienza, evidenziando i disagi che sono costretti a vivere. Presente personale della Digos e i carabinieri ma nessun problema di ordine pubblico.

Il dirigente dell’ufficio immigrazione della Questura, assieme ad un mediatore culturale, ha incontrato i manifestanti e garantendo attenzione per le richieste avanzate e annunciando che a giorni saranno attuati i primi trasferimenti. Attualmente, nella struttura, sono ospitati 112 minori non accompagnati giunti a Reggio Calabria con gli sbarchi degli ultimi mesi. Altri 250 sono ospitati nel quartiere Archi Cep.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER