Reggio, no a violenza su donne. Al corteo anche Boschi e Boldrini

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Reggio, no a violenza sulle donne. Migliaia a corteo, anche Boschi e Boldrini
Da sinistra Maria Elena Boschi, Laura Boldrini, Rosy Bindi, Mario Oliverio e Giuseppe Falcomatà. (Ansa)

Migliaia di persone, tra cui molti studenti, hanno partecipato a Reggio Calabria alla manifestazione, promossa dal presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, quale momento di mobilitazione e di reazione dopo le violenze sessuali di gruppo cui sarebbe stata sottoposta per un lungo periodo una ragazza di 13 anni a Melito Porto Salvo, nel Reggino.

Alla manifestazione sono intervenuti il ministro Maria Elena Boschi, la presidente della Camera, Laura Boldrini, la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, ed il presidente Oliverio, che si sono posti in testa al corteo che ha percorso il lungomare della città.

“Questo di oggi ha detto la presidente Boldrini parlando con i giornalisti – è un segnale importante perché a Melito Porto Salvo è accaduto qualcosa di inaccettabile ai danni di una bambina per due anni. Siccome la violenza sulle donne – ha aggiunto – non è un fatto privato ma una violazione dei diritti umani, lo Stato ci deve essere. E lo Stato oggi è qui”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER