Omicidio Mary Cirillo, condannato all’ergastolo Giuseppe Pilato


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Mary Cirillo
Mary Cirillo

LOCRI (REGGIO CALABRIA) – E’ stato condannato all’ergastolo Giuseppe Pilato, il commerciante di 32 anni che il 18 agosto del 2014 uccise con alcuni colpi di pistola, a Monasterace, nella Locride, la moglie, Mary Cirillo, di 31 anni, dalla quale aveva avuto quattro figli.

La sentenza è stata emessa mercoledì pomeriggio dalla Corte d’assise di Locri, che ha accolto la richiesta del pubblico ministero, Rosanna Squeglia, che aveva chiesto anche l’isolamento diurno per un anno. A Pilato veniva contestato l’omicidio volontario, aggravato dalla premeditazione.

Il commerciante, dopo avere ucciso la moglie davanti a uno dei figli nell’appartamento della coppia, si diede alla fuga e si costituì ai carabinieri il 23 agosto successivo. Movente dell’omicidio, secondo quanto è emerso dalle indagini, la gelosia di Pilato, a causa della quale erano frequenti le liti con la moglie.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER