Avevano armi, esplosivo e droga. Arrestati padre e figlio


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
armi-esplosivo
Archivio

REGGIO CALABRIA – I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria ed i carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni, con l’ausilio dello squadrone eliportato Cacciatori, hanno trovato in un terreno a Santo Stefano D’Aspromonte, due pistole e due fucili con matricola abrasa, una penna-pistola, una doppietta, 205 grammi di gelatina esplosiva e 56 grammi di cocaina.

Due persone, padre e figlio, sono state arrestate con l’accusa di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti e di detenzione illegale di armi e materiale esplodente. Gli investigatori hanno trovato nella boscaglia, lungo un sentiero inerpicato, un panetto di gelatina esplosiva.

Poco distante, interrato e ricoperto dai rovi, è stato trovato un barile di plastica con all’interno la penna pistola, le pistole, i fucili, due passamontagna e oltre 270 munizioni di vario tipo. La droga è stata trovata grazie al fiuto del cane antidroga della Finanza dentro un altro barile nei pressi di una stalla. (Ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER