Alitalia, Dieni (M5S): “Nuova programmazione per lo sviluppo”

Carlomagno Fiat City Car elettrtica Maggio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Federica Dieni
Federica Dieni

«La Regione Calabria e il Comune di Reggio sono arrivati all’incontro con Alitalia con l’acqua alla gola, a poche ore dall’annunciato addio della compagnia all’aeroporto dello Stretto. Il risultato è che il governatore Oliverio e il sindaco Falcomatà saranno costretti a cedere su tutta la linea e ad assecondare ogni richiesta pur di scongiurare la chiusura del “Tito Minniti”». Così la deputata del M5S Federica Dieni.

«Ancora una volta – aggiunge la parlamentare –, si tenta di raddrizzare la situazione al fotofinish e fuori tempo massimo. L’aeroporto di Reggio, invece, avrebbe bisogno di una programmazione seria, più che di una costante improvvisazione.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Ora l’obiettivo principale è assicurare un futuro a un’infrastruttura fondamentale per l’intera provincia di Reggio e per quella di Messina. L’auspicio è che Alitalia voglia infine rivedere la sua decisione e si impegni per garantire la continuità territoriale, le principali tratte nazionali e nuovi servizi per i collegamenti con Messina e le isole Eolie».

«Regione Calabria, Comune di Reggio e Sacal, dal canto loro – conclude Dieni –, devono rivedere radicalmente il loro approccio e lavorare fin da subito per mettere in campo finanziamenti e politiche di sviluppo che consentano di far crescere uno scalo che, grazie a una programmazione illuminata, potrebbe svolgere un ruolo di primo piano in tutto il Mediterraneo, valorizzando al contempo le ricchezze locali»

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM