Detenuto straniero si stava impiccando, salvato da agenti


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

celle carcereUn detenuto straniero ristretto nel reparto psichiatrico del carcere di Reggio Calabria ha tentato il suicidio impiccandosi nella sua stanza.

L’uomo è stato salvato dall’intervento degli agenti della polizia penitenziaria. “Ancora una volta – è stato il commento di Giovanni Battista Durante e Samiano Bellucci, rispettivamente segretario generale aggiunto e segretario nazionale del Sappe – nonostante le gravi carenze di personale, la polizia penitenziaria è riuscita a salvare una vita umana. Ogni anno, infatti, sono più di mille i detenuti che vengono salvati dagli agenti.

In Calabria esistono gravi carenze di personale di polizia penitenziaria, carenze che ammontano a circa il doppio di quelle di altre regioni. Nonostante ciò la direzione generale del personale non fa nulla per migliorare la situazione. L’attuale direttore generale del personale non ha posto in essere nessuna concreta iniziativa per risolvere gli annosi problemi di istituti come Reggio, Palmi, Crotone e Rossano”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM