Fucili da caccia detenuti senza licenza, tre denunce a Locri

Carlomagno Jeep Compass Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

armi fucili locri I carabinieri della stazione di Locri, unitamente allo squadrone cacciatori “Calabria”, hanno denunciato un 74enne e una 68enne, entrambi di Polistena e una 69enne originaria di Locri, ma residente ad Ostia, per detenzione abusiva di armi e munizioni.

Nel corso di una perquisizione domiciliare, effettuata presso una loro abitazione sita in contrada Faraone di Locri, i militari dell’Arma hanno trovato due fucili da caccia e relativo munizionamento, detenuti senza la prescritta autorizzazione di polizia. Tutto il materiale rinvenuto, in ottimo stato di conservazione, è stato sottoposto a sequestro.

Questo è il secondo rinvenimento di armi in pochi giorni da parte dei Carabinieri del Gruppo Locri. Appena qualche giorno fa quando infatti i militari di Caulonia, in località Migliuso, nel corso di un rastrellamento hanno rinvenuti 2 fucili calibro 36 con matricola punzonata a numerose munizioni dello stesso calibro. Gli stessi erano stati abilmente occultati all’interno di un tubo di plastica celato tra la vegetazione.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb