Pestano brutalmente giovane e lo rapinano, in carcere due 21enni

Carlomagno campagna ottobre 2018

polizia arresto della volanteDue ventunenni, uno di Scilla e uno della Republica Domenicana, sono finiti in carcere con l’accusa di rapina aggravata rapina aggravata, ricettazione e lesioni personali ai danni di un giovane. Ad arrestarli, agenti del commissariato di Villa San Giovanni insieme a personale della Squadra mobile di Reggio Calabria, che hanno eseguito una ordinanza emessa dall’autorità giudiziaria reggina.

Le indagini che hanno portato in cella i due giovani, di cui non sono state rese note le generalità, sono scattate dopo l’aggressione subita da un giovane il 25 settembre scorso sulla spiaggia in località Bolano, tra Catona e Villa San Giovanni.

La vittima è stata avvicinata da un gruppo di persone che lo hanno aggredito con brutale ferocia, con calci e pugni in varie parti del corpo. Condotto al pronto soccorso, venivano riscontrate contusioni e fratture varie guaribili in 15 giorni.

Alla vittima venivano rubati il telefonino cellulare, le chiavi di casa, gli occhiali e la patente di guida. Immediata l’azione investigativa condotta dal personale della Polizia di Stato, che grazie alle descrizioni degli aggressori fornite dalla vittima nonché del rinvenimento del cellulare all’interno del vano sella dello scooter del 21enne di Scilla, assicurava alla giustizia i presunti responsabili dell’aggressione a scopo di rapina.