Sequestro di beni per 600 mila euro alla cosca Piromalli

Carlomagno Jeep agosto 18

'Ndrangheta, nuovo sequestro per Nicola Comerci, del clan PiromalliLa Polizia di Stato, ha dato esecuzione a un decreto di sequestro di beni per un valore di 600 mila euro, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di Nicola Comerci, di 70 anni, originario di Nicotera, ritenuto contiguo alla cosca di ‘ndrangheta Piromalli, attiva nella Piana di Gioia Tauro con rilevanti interessi economici nelle Province di Vibo Valentia, Roma, Bologna ed in tutto il Nord-Italia.

Dall’attività investigativa di natura patrimoniale, coordinata dalla Dda di Reggio e avviata dalla Divisione polizia anticrimine della Questura di Reggio Calabria, è stato riscontrato come Nicola Comerci, dagli anni ‘70 in poi, abbia costruito un impero economico, soprattutto nel campo delle strutture ricettive, della ristorazione e dei villaggi turistici, grazie all’appoggio fornito dalla potente cosca Piromalli ed ai legami tra il clan e quello dei Mancuso di Vibo Valentia.

Il Tribunale reggino ha disposto il sequestro di un immobile a due piani nella disponibilità di Domenico Comerci, figlio di Nicola, sito in Parghelia e un’area destinata al parcheggio del complesso turistico di Parghelia “Baia Tropea Resort”.