Chili di marijuana, armi e munizioni, arresti nella Locride

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
 La marijuana sequestrata ad Africo Nuovo
La marijuana sequestrata ad Africo Nuovo

I Carabinieri del Gruppo di Locri, nell’ambito di un esteso controllo del territorio hanno arrestato una persona e sequestrato un ingente quantitativo di droga, armi e munizioni. In manette un altro soggetto per un ordine di carcerazione.

I militari di Africo Nuovo, supportati dai Cacciatori di Calabria, hanno ammanettato Giuseppe Staiti, 46enne del posto, con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Staiti è stato sorpreso mentre nascondeva sotto un fusto in metallo due involucri contenenti complessivamente più di 5 chili di marijuana.

Sempre gli stessi militari, in un’altra occasione, hanno rinvenuto 6 chili di “erba”, nascosta sotto un peschereccio coperto dalla vegetazione a ridosso del lungomare di Africo Nuovo.

Inoltre, all’interno di un casolare abbandonato di Ciminà i Carabinieri di Sant’Ilario dello Jonio coi colleghi Cacciatori, hanno rinvenuto un sacco di iuta con circa 2 chili e mezzo di marijuana, un fucile calibro 16 a canne mozze con matricola abrasa e 60 munizioni di altro calibro, tutte in buono stato di conservazione. La droga sequestrata, una volta immessa nelle piazze di spaccio, avrebbe potuto fruttare circa 70 mila euro.

Fucile a canne mozze e il sacco di marijuana trovati a Ciminà
Il fucile a canne mozze, le munizioni e il sacco di marijuana trovati a Ciminà

Infine i militari di Gioiosa Jonica hanno arrestato Claudio Zoratti, 61enne del posto, poiché destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena, dovendo scontare una condanna per truffa.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM