Ventidue chili di marijuana, arrestati due fratelli

Black Friday Carlomagno novembre 2018
carabinieri marijuana giuseppe vuolo
Archivio

I carabinieri di Bianco (Reggio Calabria), insieme al nucleo “Cacciatori” di Vibo Valentia, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Locri, nei confronti di Michele Giorgi, 54enne di San Luca. L’uomo, accusato di detenzione di droga ai fini dello spaccio, sarebbe complice del fratello Sebastiano, 59enne arrestato pochi giorni fa perché sorpreso mentre trasportava 10 kg di marijuana.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Michele Giorgi era in compagnia del fratello e trasportava anch’egli un sacco con all’interno 12 kg di “erba”. A differenza del congiunto, l’uomo era riuscito a fuggire a piedi nelle campagne e a far perdere le proprie tracce abbandonando sul posto il sacco con lo stupefacente, poi rinvenuto e sequestrato dai militari dell’Arma.

Proprio a seguito di tale episodio, i carabinieri di San Luca hanno avviato indagini che hanno consentito di identificarlo e di richiedere il provvedimento cautelare.

Durante le operazioni di perquisizione, in un’abitazione nella disponibilità dell’arrestato sono state inoltre rinvenute e sequestrate 109 cartucce per fucile di vario calibro, detenute illegalmente. Come per il fratello, Michele Giorgi è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Oltre a reati di droga, dovrà rispondere anche per il munizionamento.