Eletti nuovi sindaci a Tropea e Rizziconi. Nicotera non supera quorum

Carlomagno campagna novembre 2018

elezioni comunaliGli elettori di Tropea e Rizziconi, chiamati al voto dopo lo scioglimento per mafia, hanno eletto sindaci e consigli comunali con le elezioni di domenica 21 ottobre. Nicotera, altro centro del Vibonese sciolto in passato per infiltrazioni in comune, resta invece commissariata poiché non è stato raggiunto il quorum.

Solo il 30 percento degli aventi diritto si è infatti recato alle urne. A Nicotera era presente una sola lista, “Rinascita Nicoterese” capeggiata dal candidato Giuseppe Marasco. In nessuno dei comuni è previsto il ballottaggio perché con popolazione inferiore a 15 mila abitanti.

A Tropea con il 40 percento dei voti è stato eletto sindaco Giovanni Macrì, che guidava la lista “Forza Tropea”. Secondo, con il 33% è arrivato Giuseppe Romano della lista “Rinascita per Tropea”, terzo Massimo Landolina che a capo di L’altra Tropea” ha incassato il 17%. Nicola Cricelli con “Tropea nel cuore” si è fermato quasi al 10 percento.

A Rizziconi, nel Reggino, è stato eletto sindaco Alessandro Giovinazzo che con la lista “Rizziconi riparte” ha ottenuto quasi il 54,6%. Al secondo posto, con “Insieme per una nuova Rizziconi” Antonella Anastasi, che ha racimolato oltre il 45 percento dei voti.