Occupazione abusiva di alloggi Aterp, 33 denunce. Case sequestrate

Gli indagati avevano occupato case in località Largo Piana, a Gerace. Nell'inchiesta della Procura di Locri, chiamata "Indagine Borgo", coinvolti anche due dipendenti comunali


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Una panoramica di Gerace

Trentatré persone sono state denunciate dai Carabinieri di Gerace (Reggio Calabria) nell’ambito di un’indagine relativa all’occupazione degli alloggi popolari siti in quel Comune, in località Largo Piana. Tutti dovranno rispondere di invasione di terreni o edifici mentre, solo alcuni, anche di danneggiamento e deturpamento o imbrattamento di cose altrui.

Gli accertamenti dei militari, che si sono protratti per circa nove mesi, hanno consentito di verificare come gli indagati avessero occupato abusivamente gli alloggi Aterp, presso i quali, in alcuni casi, erano stati effettuati lavori di ristrutturazione edilizia senza alcuna autorizzazione a costruire.

Nell’inchiesta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Locri e denominata “Indagine Borgo”, sono stati coinvolti anche due dipendenti comunali, i quali avrebbero attestato falsamente in atti pubblici sia la residenza degli odierni indagati sia la destinazione d’uso degli immobili. Le case abusivamente occupate sono state sequestrate.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER