Scipparono catenina a uomo, individuati e arrestati

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

questura polizia reggio calabriaLa scorsa estate in una via di Reggio Calabria avevano strappato dal collo di un uomo sessantaseienne una catenina d’oro con una madonnina facendolo cadere violentemente a terra, per poi dileguarsi.

Ma a distanza di dieci mesi, le indagini della Squadra mobile di Reggio Calabria hanno dato un nome e un volto ai presunti autori che ieri sono stati arrestati dalla Polizia. Si tratta di Francesco Hasni, 21 anni, e T.A., oggi 17enne. Il primo è finito in carcere, il secondo in un istituto di pena minorile.

Il fatto è accaduto ad agosto 2018 con i due che con  Determinante per ricostruire la dinamica dello scippo, è stato l’esame accurato delle immagini dei sistemi di video sorveglianza presenti nella zona in cui si era verificato il fatto.

L’insieme delle risultanze ha consentito agli investigatori della Polizia di Stato di Reggio Calabria di identificare, nei due giovani, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, gli autori materiali dello scippo. Le indagini sono state coordinate dalla Procura reggina e di quella minorile che hanno chiesto e ottenuto dai rispettivi tribunali la misura cautelare.

Francesco Hasni è volto molto noto alle forze dell’ordine. Insieme a un 41enne era già stato arrestato lo scorso mese di Aprile per un fatto analogo (scipparono una catenina d’oro con crocifisso a un sessantenne), mentre due anni fa era finito in manette insieme a un’altra persona per tentato furto aggravato di un’automobile.