Colpisce la fidanzata con 14 coltellate, arrestato autore 18enne. Lei è grave

Il fatto è avvenuto questa notte a Locri. Sconosciuto il movente. I due erano andati a vivere insieme ieri mattina nel palazzo dov'è avvenuta la tragedia


Ha colpito con diverse coltellate la fidanzata, ferendola gravemente per poi scappare e nascondersi nel sottotetto. Il fatto è avvenuto questa notte a Locri. Il presunto autore è un diciottenne, Giancarlo Martelli, con precedenti, che in breve tempo è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri del posto. L’accusa per lui è di tentato omicidio.

Dopo la mezzanotte, i militari, dopo una segnalazione, sono intervenuti in via Foggia, a Locri, dove hanno trovato, riversa sul pianerottolo antistante la propria abitazione, una ragazza con varie ferite da taglio sanguinanti, colpita con almeno 14 fendenti che hanno interessato punti vitali come la giugulare, l’emitorace e l’addome.

La vittima è stata subito soccorsa e trasportata all’ospedale di Locri. La prognosi è riservata. I militari dell’Arma dopo ricerche hanno rintracciato Martelli nascosto all’interno di una intercapedine del sottotetto dell’abitazione, con i vestiti ancora intrisi di sangue.

Dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Locri, è emerso che i due intrattenevano una relazione sentimentale da poco tempo e che proprio ieri mattina, avevano deciso di andare a vivere nell’appartamento all’ultimo piano del palazzo in quella via. La vittima svolgeva da alcuni mesi la professione di estetista in un vicino comune della Locride. Al momento il movente dell’aggressione è sconosciuto.