Picchia e minaccia di morte la madre, arrestato

Un ventunenne avrebbe colpito la mamma con pugni e schiaffi per questioni economiche. "Aggressivo e violento" anche con la sorella minore


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio CalabriaAvrebbe aggredito fisicamente e minacciato di morte la madre a seguito di litigi scaturiti da questioni economiche colpendola con pugni e schiaffi. Antonio Riganati, di 21 anni, noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri di Palmi con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

L’arresto è stato fatto in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Palmi su richiesta della Procura palmese.

Le indagini, avviate dai carabinieri nel novembre dello scorso anno, hanno fatto emergere le presunte responsabilità del giovane che, da circa un anno, secondo quanto riferito dagli investigatori, aveva assunto un comportamento aggressivo e violento nei confronti della madre e della sorella minorenne. Riganati è stato condotto in una abitazione diversa da quella di residenza delle due congiunte.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb