Sequestrate 1500 confezioni di gel “antibatterico” non a norma. Denunce

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Oltre 1.500 confezioni di gel igienizzante “antibatterico” privo delle autorizzazioni ministeriali sono stati sequestrati dai carabinieri del Nucleo antisofisticazione di (Nas) di Reggio Calabria, in collaborazione con i colleghi del Comando provinciale, nel corso di controlli finalizzati al contrasto di chi cerca di approfittare della situazione d’emergenza legata al Covid-19.

I legali rappresentanti di 3 attività commerciali sono stati denunciati. I carabinieri hanno effettuato controlli in centri commerciali e attività all’ingrosso trovando confezioni di gel igienizzante che vantava azioni di contrasto a batteri e “virus”.

Dalle verifiche eseguite è risultato che tali prodotti – essenzialmente cosmetici – sono stati identificati come un “biocida” senza essere mai stati autorizzati dal ministero della salute. I tre sono stati denunciati per rode nell’esercizio nel commercio e mancanza di autorizzazione alla vendita di biocidi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER