Sequestrati 600 grammi droga, 4 arresti e 5 denunce a Reggio

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Quattro persone sono state arrestate in due distinte attività dei carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria che hanno sequestrato 600 grammi di sostanza stupefacente tra cocaina, marijuana e eroina e denunciato 5 persone.

A Gallico i militari hanno arrestato e posto ai domiciliari Rocco Mandalari, di 57 anni, già sorvegliato speciale e suo figlio, poi rimesso in libertà. A seguito di una perquisizione domiciliare, all’interno di un ripostiglio della loro abitazione sono stati trovati 340 grammi di eroina, del valore di 15 mila euro, e 600 euro in contanti.

Nel rione Modena sono stati arrestati e posti ai domiciliari i fratelli Giovanni e Pietro Vignarolo, di 21 e 24 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati trovati in possesso di 200 grammi di marijuana mentre, a seguito di una perquisizione in un loro deposito, è stata trovata e sequestrata una sorta di serra artigianale con piante di cannabis, 10 grammi di cocaina e semi di marijuana.

Deferite nello stesso servizio 5 persone, identificati quali probabili acquirenti. Nello specifico, gli uomini dell’Arma, erano intervenuti su un terrazzo di un’abitazione, in
via Loreto, ove anche in questo caso, avevano notato dei movimenti sospetti e frequenti passaggi di diversi soggetti oltre che degli stessi fratelli, proprietari dell’immobile.
Quest’ultimi, alla vista dei militari che immediatamente si erano attivati per l’intervento sul posto, volto ad un controllo più dettagliato, avevano tentato immediatamente di darsi alla
fuga e di disfarsi dei 200 grammi di marijuana oltre che del bilancino elettronico di precisione, che avevano indosso.

La successiva perquisizione estesa al luogo oggetto d’osservazione, permetteva di constatare la presenza di una vera e propria serra artigianale di piante di cannabis, rinvenire altresì quasi 10 grammi di cocaina e diversi semi di marijuana, abilmente celati all’interno del manufatto, adibito a deposito, il tutto sottoposto a sequestro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER