Colpisce con un’accetta un vicino di casa per dissidi condominiali, in carcere

La vittima passeggiava con il cane vicino casa quando l'aggressore armato di un'ascia si è scagliato contro per colpirlo ma fortunatamente è riuscito a schivare il colpo rimanendo comunque ferito al capo. La Polizia ha evitato il peggio. L'accusa è di tentato omicidio


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

Ha aggredito con un’accetta un vicino di casa che passeggiava con il cane per strada vicino casa sua. E’ successo a Gioia Tauro dove un uomo di 61 anni, P.G., è stato arrestato dalla Polizia del locale Commissariato con l’accusa di tentato omicidio aggravato poiché la vittima è stata colpita alla testa.

A scatenare l’ira dell’aggressore contro il vicino sarebbe stato l’ultimo di una serie di diverbi per motivi condominiali che andavano avanti da tempo. Solo grazie all’immediato intervento di una Volante e di altri agenti di Polizia impiegati nei controlli per il rispetto delle norme emanate per la prevenzione della diffusione del virus Covid-19, sono state scongiurate ulteriori e più gravi conseguenze per la vittima, rispetto a quanto accaduto.

Il malcapitato è riuscito ad schivare il fendente di accetta sferrato dall’aggressore, ma è rimasto ugualmente ferito al capo. Gli Agenti della Polizia di Stato hanno rinvenuto e sequestrato l’accetta utilizzata durante l’azione, ed hanno inoltre denunciato in stato di libertà il fratello dell’arrestato per i reati di percosse e minaccia, perpetrati in danno della stessa vittima.

L’autorità giudiziaria ha convalidato il provvedimento eseguito dalla Polizia di Stato, disponendo per l’aggressore la carcerazione presso la casa circondariale di Palmi.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb