Scoperta piantagione di marijuana, 5 arresti nella Locride

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Archivio

I carabinieri del Gruppo di Locri hanno arrestato e posto ai domiciliari, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura, 5 persone, di età compresa tra i 26 e i 40 anni, con l’accusa di coltivazione illecita di stupefacenti.

Gli arresti fanno seguito alla scoperta, avvenuta nello scorso mese di aprile, a Ferruzzano, non lontano dalla Statale 106, di tre piazzole contenenti i primi germogli di 1.806 piante di marijuana distribuite su più filari e alimentate da un impianto di irrigazione.

I militari, attraverso diversi controlli e servizi di osservazione e anche grazie all’utilizzo di una telecamera, sono riusciti a documentare la presenza delle cinque persone individuate mentre si prendevano cura delle piante e così, insieme ai Cacciatori di Calabria, hanno potuto eseguire gli arresti. Secondo una prima stima le piante, se avessero raggiunto il massimo grado di maturazione, avrebbero consentito di ricavare circa 1.000 chili di marijuana per un ricavo pari a circa otto milioni di euro.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB